indietro

CONSIGLIO REGIONALE DELL’ABRUZZO

 

VII LEGISLATURA

 

~~~~~~~~~~~~

 

SEDUTA DEL 29.6.2004

 

Presidenza del Presidente: TAGLIENTE

 

Consigliere Segretario: PAGANO

 

 

ASS.

 

ASS.

 

ASS.

 

ASS.

AIMOLA

 

DI MASCI

 

GINOBLE

 

PEZZOPANE

 

AMICONE

X

DI NARDO P.

X

LAPENNA

 

PROSPERO

 

CAPORALE

 

DI NARDO R.

 

LOMBARDI

 

ROMANELLI

 

CASTIGLIONE

 

DI SABATINO

 

MELILLA

 

SCIARRETTA

 

COSTANTINI

 

DI STANISLAO

 

MENNA

 

SISTI

 

D'ALESSANDRO

 

DI STEFANO

 

NORANTE

 

SPADANO

 

DEL COLLE

 

D'ORAZIO

 

ORLANDO

 

TAGLIENTE

 

DE MATTEIS

 

FABBIANI

 

PACE

 

TANCREDI

 

DESIATI

 

FALCONIO

X

PAGANO

 

TEODORO

 

DI CARLO

 

FANFANI

 

PALMERIO

X

VERTICELLI

 

DI MARCANTONIO

 

FELLI

 

PASSERI

 

 

 

 

VERBALE N. 136/10

 

OGGETTO:

Adozione del manuale contenente: Regole e suggerimenti per la redazione dei testi normativi.

 

IL CONSIGLIO REGIONALE

 

UDITA la relazione svolta dal Consigliere Norante che, allegata al presente atto, ne costituisce parte integrante;

VISTA la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale n. 69 del 05/06/2003 avente per oggetto: “Approvazione del Manuale contenente Regole e suggerimenti per la redazione dei testi normativi”;

RICORDATO che con verbale n. 42/5 del 25 novembre 1996 il Consiglio Regionale ha approvato il manuale di "Regole per la redazione dei testi normativi";

CHE per la formulazione di tale documento, su impulso della Conferenza dei Presidenti dei Consigli Regionali, erano state assunte a base le regole e raccomandazioni sulla formulazione tecnica dei testi legislativi, diramate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministeri con circolare del 24 febbraio 1986 e rielaborate, per le Regioni, dall'O.L.I. (Osservatorio Legislativo Interregionale) per esser adattate alle realtà regionali;

CONSIDERATO che l'esperienza maturata nell'uso delle regole di redazione dei testi normativi, ed il confronto con le diverse tecniche usate dalla Comunità Europea e da altri Stati, ha fatto emergere l'esigenza di una revisione delle regole stesse;

CHE tale esigenza scaturisce anche dall'impulso dato alla materia sia dalle modalità di conservazione e trattamento dei testi normativi con strumenti informatici sia dalla attenzione mostrata dall'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) per l'analisi d'impatto della regolazione (AIR);

PRESO ATTO che la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha dettato nuove "Regole e raccomandazioni per la formulazione tecnica dei testi legislativi" con circolare del 20 aprile 2001, con l'intento di imprimere uniformità all'attività normativa e individuando tra i valori fondamentali da tenere presente nella redazione dei testi la brevità e la chiarezza;

CONSIDERATO che anche da parte delle Regioni è stata sollecitata una revisione dei vecchi manuali sulla scia delle nuove regole dettate dalla Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

CHE, a tal fine, l'O.L.I. ha istituito un gruppo di lavoro con lo scopo di formulare un testo aggiornato reso utile dall'evoluzione della materia;

VISTA la proposta che sostituisce il Manuale di "Regole per la redazione dei testi normativi", approvato con verbale n. 42/5 del 25.11.1996 del Consiglio Regionale, allegata al presente atto come parte integrante e sostanziale;

DATO ATTO che il Presidente del Consiglio ha provveduto con propria nota del 18.9.2002 a diramare ai Consiglieri regionali la proposta di nuovo manuale per eventuali osservazioni;

CHE i suddetti Consiglieri non hanno fatto pervenire osservazioni in merito;

PRECISATO che le modifiche proposte non alterano l’impostazione del primo manuale, ma specificano alcune delle regole di "drafting" rendendole più esplicite, ispirandosi al documento statale;

CHE, in particolare, con l'allegato "D" vengono individuate alcune regole applicabili d'ufficio in sede di correzione dei testi normativi all'esame delle Commissioni Consiliari, in quanto non incidono sulla sostanza delle norme e sono prive di risvolti politici, prescrivendo soluzioni tecnicamente obbligate che rispondono a standard neutrali di comunicazione;

RITENUTO, pertanto, di adottare il nuovo Manuale contenente "Regole e suggerimenti per la redazione dei testi normativi" in sostituzione del precedente, approvato con verbale n. 42/5 del 25 novembre 1996 di questo Consiglio, allo scopo di uniformare la regolazione della Regione Abruzzo a quella dello Stato e delle altre regioni italiane;

VISTO l'art. 32 dello Statuto;

VISTA la L.R. n. 18 del 9.5.2001;

RILEVATO che il funzionario verbalizzante ha espresso parere favorevole in merito alla regolarità tecnica ed amministrativa della presente deliberazione ed alla conformità alla legislazione vigente;

All’unanimità espressa con voto palese

DELIBERA

per le motivazioni espresse in narrativa:

1)

di adottare l’allegato manuale contenente "Regole e suggerimenti per la redazione dei testi normativi" in sostituzione del precedente, approvato con verbale n. 42/5 del 25 novembre 1996.

 

IL CONSIGLIERE SEGRETARIO

 

IL PRESIDENTE

 

 

PP/rd