Concessione di contributi alle famiglie a concorso delle spese sostenute per il riscaldamento domestico.
 
Art. 1
Finalità
 
1.      La Regione Abruzzo, al fine di assicurare il soddisfacimento delle primarie esigenze di vita, concorre, mediante la concessione di contributi ai nuclei familiari, al pagamento delle spese sostenute per il riscaldamento della prima abitazione con gas metano, gas propano liquido (GPL) o gasolio.
 
Art. 2
Soggetti beneficiari
 
1.      Possono accedere al contributo di cui all’art. 1 i nuclei familiari il cui reddito pro-capite non superi i 500 euro mensili. Per i nuclei familiari con un solo componente o con un minore di anni 2 alla data di presentazione della domanda tale limite è innalzato a 650 euro.
2.      I contributi sono concessi per le spese per il riscaldamento della prima abitazione con gas metano, gas propano liquido (GPL) o gasolio, relative al periodo che intercorre:
a)      tra il 1 novembre e il 28 febbraio (o 29 febbraio negli anni bisestili) per i nuclei familiari residenti nei comuni ricompresi nella zona climatica E di cui all’art. 2 del D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 (Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell'art. 4, comma 4, della L. 9 gennaio 1991, n. 10);
b)     tra il 1 ottobre e il 31 marzo per i nuclei familiari residenti nei comuni ricompresi nella zona climatica F di cui all’art. 2 del  D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412.
 
 
Art.3
Contributo ammissibile
 
1.      I contributi concessi sono pari al 50% della spesa che i nuclei familiari hanno sostenuto complessivamente nel corso del periodo di cui al comma 2 art. 2 e, comunque, fino ad un massimo di:
a)      350 euro per gli aventi titolo di cui alla lettera a), art. 2;
b)     600 euro per gli aventi titolo di cui alla lettera b), art.2.
 
Art. 4
Modalità e termini di richiesta dei contributi
 

1.      Per poter beneficiare dei contributi di cui alla presente legge occorre inviare apposita istanza alla Regione Abruzzo, Direzione Lavori pubblici, Aree Urbane e Servizio Idrico Integrato – Portici di S. Bernardino, 25 – 67100 L’Aquila, a mezzo raccomandata A/R, tra il 1 e il 30 aprile compresi di ogni anno (fa fede la data del timbro postale).

2.      Le istanze, redatte esclusivamente sul modello allegato A, devono essere corredate dalla seguente documentazione: copia delle bollette o delle fatture o, per i residenti in strutture condominiali, delle ricevute dei versamenti effettuati all’amministratore, relative al periodo di cui al comma 2, art. 2 precedente la data di presentazione della domanda.

3.      Nel caso in cui gli stanziamenti risultino insufficienti a soddisfare la totalità delle richieste, le priorità sono individuate in base a:
a)      presenza nel nucleo familiare di portatori di handicap (dal 74% al 100 %);
b)     presenza nel nucleo familiare di maggiori di anni 65 alla data di presentazione della domanda di ammissione al beneficio;
c)     minor reddito.
4.      Entro il 30 novembre il Servizio competente provvede alla liquidazione del contributo ai beneficiari.
 
Art. 5
Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’attuazione degli interventi di cui alla presente legge, valutati per l’esercizio finanziario 2008 in € 500.000,00, si provvede mediante le seguenti variazioni in termini di competenza e cassa del bilancio regionale:

-         UPB 13.01.003 Cap. 71520 denominato: Fondo sociale regionale per l’espletamento di servizi ed interventi in materia sociale e socioassistenziale – L.R. 17.12.1996, N.135 e L.R. 27.3.1998, n. 131, art. 6.:

-         in diminuzione € 500.000,00;

-         UPB 04.02.001 Cap. 152361 di nuova istituzione denominato: Concessione di contributi alle famiglie a concorso delle spese sostenute per il riscaldamento domestico:

-         in aumento € 500.000,00.

2. Per gli esercizi successivi lo stanziamento è determinato ed iscritto sul pertinente capitolo dalle annuali leggi di bilancio ai sensi della L.R. 25 marzo 2002, n. 3 (Ordinamento contabile della Regione Abruzzo).

 
Art. 6
Entrata in vigore
 
1.      La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.
 

 

 

ALLEGATO A - SCHEMA DI DOMANDA

 

RACCOMANDATA A/R

 

Alla Direzione Lavori pubblici,

Aree Urbane e Servizio Idrico Integrato

Portici di S. Bernardino, 25

67100 - L’AQUILA

 

 

OGGETTO:   legge regionale ____________ - Concessione di contributi alle famiglie a concorso delle spese sostenute per il riscaldamento domestico.

 

 

Il sottoscritto ____________________________________________________________________

 

Nato a  __________________________________________________ il _____________________

 

Residente nel Comune di _____________________________________ Prov. ________________

 

Via __________________________________________________ Tel. ______________________

 

 

CHIEDE

 

di usufruire dei benefici concessi dalla legge in oggetto e, a tal fine,

 

 

ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445

DICHIARA

(barrare le caselle interessate)

 

       che il nucleo familiare è composto da ________ persone

 

       che l’ultimo reddito dichiarato del nucleo familiare ammonta a € ______________________

 

       che nel nucleo familiare è presente un maggiore di anni 65

 

       che nel nucleo familiare è presente un portatore di handicap grave (tra il 74% e il 100%)

 

       che nel nucleo familiare è presente un minore di anni 2 (due)

 

 
ALLEGATI

 

       copia delle bollette o delle fatture pagate

 

       copia delle ricevute dei versamenti effettuati all’amministratore (nel caso di residenza in struttura condominiale)