Intera legge

L.R. 28 agosto 1976, n. 43

Opere a contributo regionale, nuove procedure in materia di viabilita', acquedotti, lavori pubblici di interesse regionale.

(Pubblicata nel BURA 14 settembre 1976, n. 27 ed entrata in vigore il 15 settembre 1976)

 

Testo vigente
(in vigore dal 29/05/2021)

 
   

 
Art. 3

1. Sono ammessi a contributo trentennale la costruzione, il completamento, l'ampliamento, la sistemazione ed il miglioramento delle seguenti categorie di opere:

a) acquedotti, opere igieniche e sanitarie di interesse degli enti locali;

b) strade provinciali e comunali;

c) ospedali, convalescenziari, luoghi di cura, edifici destinati all'assistenza della prima infanzia, degli invalidi e degli anziani, cimiteri;

d) sedi comunali;

e) edifici pubblici di proprieta' dei comuni e delle province;

f) edifici destinati alle scuole materne, elementari, secondarie ed artistiche, compreso l'arredamento;

g) opere occorrenti per fornire di energia elettrica i comuni, le frazioni, le contrade e le borgate;

h) porti ed approdi di seconda categoria dalla seconda classe in poi con particolare riguardo per quelli interessati alla attivita' turistica ed opere a protezione delle spiagge e della fascia costiera.

_________________

Note all'art. 3:

     Articolo gia' sostituito dall'art. 3, comma 1, L.R. 7 dicembre 2020, n. 35 e poi cosi' modificato dall'art. 3, comma 1, lett. c), L.R. 28 maggio 2021, n. 13. Vedi il testo originale.

_____________________________________