VERSIONE STAMPABILE (nuova finestra)

L.R. 19 dicembre 2001, n. 76 ([1])

Norme per l'alienazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. ([2])

Indice

Art. 1 Oggetto.

Art. 2 Termini.

Art. 3 Prezzi di cessione.

Art. 4 Destinazione dei proventi.

Art. 5 Documentazione.

Art. 6 Responsabilitā.

Art. 7 Urgenza.

 

[Art. 1
Oggetto.

1. L'A.R.E.T. e le A.T.E.R. della Regione Abruzzo, redigono ulteriori piani di vendita del patrimonio immobiliare di proprietā nella misura massima prevista dalla legge 24 dicembre 1993, n. 560 e successive integrazioni e modificazioni e li trasmettono alla Regione entro 30 giorni dall'entrata in vigore della presente legge.

2. In tali piani sono inseriti gli immobili i cui inquilini hanno effettuato la relativa richiesta di acquisto alla data di entrata in vigore della presente legge.

Art. 2
Termini.

1. La Regione modifica, integra o approva i piani di vendita entro i 30 giorni successivi.

2. Decorso tale termine, gli enti proprietari procedono comunque all'alienazione degli immobili in favore dei soggetti possessori degli stessi, con le modalitā previste dalla legge n. 560/1993.

Art. 3
Prezzi di cessione.

1. Il prezzo di cessione degli alloggi č stabilito secondo i disposti di cui agli articoli 10 e 11 della legge n. 560/1993.

2. A tale fine i dirigenti degli enti proprietari promuovono autonomamente i procedimenti di revisione delle rendite catastali delle unitā immobiliari censite prima del 1° luglio 1997, presso i competenti Uffici Tecnici Erariali.

3. Le alienazioni sono effettuate con le procedure previste dall'art. 12 della legge n. 560/1993.

Art. 4
Destinazione dei proventi.

1. I proventi delle vendite rimangono nella disponibilitā degli enti proprietari sul conto corrente di contabilitā speciale presso la sezione provinciale di tesoreria e sono utilizzati entro l'esercizio finanziario successivo all'incasso per la realizzazione di programmi finalizzati alla riqualificazione e all'incremento del patrimonio abitativo pubblico nella misura dell'80% del ricavato. ([3])

2. La parte residua č utilizzata per il ripiano dei deficit finanziari degli enti, desunti dai relativi bilanci.

Art. 5
Documentazione.

1. La documentazione necessaria alla stipula degli atti di compravendita č predisposta dagli uffici tecnici degli enti entro 30 giorni dalla scadenza del termine di cui all'art. 2 della presente legge e gli immobili sono effettivamente venduti entro i successivi 15 giorni.

2. Nello stesso termine sono concluse anche le procedure di alienazione pendenti a valere sul precedenti piani di vendita.

Art. 6
Responsabilitā.

1. Gli amministratori e i dirigenti responsabili degli enti proprietari sono responsabili del rispetto dei termini previsti dalla presente legge.

2. In caso di inottemperanza la Giunta regionale e/o i cittadini interessati segnalano l'accaduto all'Ufficio Distrettuale della Corte dei Conti per l'accertamento delle responsabilitā patrimoniali connesse al mancato perfezionamento delle entrate.

Art. 7
Urgenza.

1. La presente legge č dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno successivo a quella della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo.]



([1]) Pubblicata nel BURA 24 dicembre 2001, n. 28.

([2]) L'intero testo della presente legge č stato abrogato dall'art. 9, comma 1, L.R. 21 maggio 2015, n. 10.

([3]) Per l'interpretazione autentica del presente comma, vedi l'art. 17, L.R. 19 agosto 2009, n. 16.