Intera legge

L.R. 9 agosto 2013, n. 27

Modifiche alla legge regionale 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione) e altre disposizioni in materia di ATER.

(Approvata dal Consiglio regionale con verbale n. 157/13 del 30 luglio 2013, pubblicata nel BURA 21 agosto 2013, n. 79 Speciale ed entrata in vigore il 22 agosto 2013; vedi, anche, l'ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale con verbale n. 157/12 del 30 luglio 2013)

 

Testo vigente
(in vigore dal 22/08/2013)

 
   

 
Art. 2
(Interpretazione autentica dell'art. 25, comma 1, punti 1 e 2 della L.R. 96/1996)

1. Le disposizioni di cui all'art. 25, comma 1, punti 1 e 2, della L.R. 96/1996 sono interpretate nel senso che si applicano a tutti i soggetti in possesso delle condizioni reddituali ivi definite, anche se proprietari o usufruttuari, a qualsiasi titolo, di beni immobili che non producano redditi da locazione o da altra attivita' economica e che abbiano una rendita catastale o un reddito dominicale inferiori ad € 100,00. 

2. I soggetti gestori degli alloggi di Edilizia Residenziale pubblica sono tenuti ad attenersi alla presente interpretazione per la determinazione dei canoni a far data dalla pubblicazione della legge ed a sanare gli eventuali contenziosi in essere, inerenti i periodi pregressi, mediante l'immediata applicazione dei criteri fissati dal comma 1.