Intera legge

L.R. 20 novembre 2013, n. 42

Norme in materia di Polizia amministrativa locale e modifiche alle leggi regionali 18/2001, 40/2010 e 68/2012.

(Approvata dal Consiglio regionale con verbale n. 166/3 del 12 novembre 2013, pubblicata nel BURA 27 novembre 2013, n. 43 ed entrata in vigore il 28 novembre 2013)

 

Testo vigente
(in vigore dal 07/11/2020)

 
   

TITOLO V
Funzioni della Regione

 
Art. 25
(Comitato consultivo per la polizia locale)

1. E' istituito il comitato consultivo per la polizia locale, di seguito denominato "comitato", con funzioni di consulenza tecnica e di supporto operativo all'attivita' della Giunta regionale in materia di polizia locale.

2. Il comitato e' nominato con decreto del Presidente della Giunta regionale, su proposta dell'assessore preposto alla polizia locale e resta in carica per tutta la durata della Legislatura regionale.

3. Il comitato e' composto da:

a) il Direttore della struttura regionale competente in materia di polizia locale, o suo delegato, con funzioni di presidente;

b) i Comandanti della polizia locale comunale delle citta' capoluogo di provincia ed i comandanti operanti in comuni e province della Regione, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato e con la qualifica di dirigente;

c) quattro appartenenti alla polizia locale comunale, uno per provincia, di comuni con non meno di cinquemila abitanti singoli o associati, designati dall'Associazione nazionale comuni italiani (ANCI) regionale;

d) due appartenenti alla polizia locale provinciale designati dall'Unione delle province d'Italia (UPI) regionale;

e) un rappresentante di ciascuna delle associazioni professionali di categoria maggiormente rappresentative a livello nazionale;

e- bis) il Presidente dell'ANCI Abruzzo o suo delegato.

4. Il comitato e' allargato a un rappresentante per ciascuna organizzazione sindacale firmataria del vigente contratto collettivo nazionale di lavoro, qualora interessate all'argomento all'ordine del giorno.

5. Il comitato disciplina la propria attivita' con regolamento interno. Esso si riunisce almeno due volte l'anno e ogni qualvolta se ne ravvisi la necessita'.

6. La partecipazione alle riunioni e alle attivita' del comitato e' considerata attivita' di servizio e il rimborso spese di viaggio e' a carico dell'ente di appartenenza.

_________________

Note all'art. 25:

     Al comma 3, la lett. e-bis) e' stata aggiunta dall'art. 10, comma 1, L.R. 6 novembre 2020, n. 31.

_____________________________________