Intera legge

L.R. 28 maggio 2015, n. 11

Integrazione alla L.R. 21 luglio 1999, n. 44 (Norme per il riordino degli Enti di edilizia residenziale pubblica) e modifiche alle LL.RR. 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione), 21 maggio 2015, n. 10 (Norme per l'alienazione e la valorizzazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica) e 10 gennaio 2012, n. 1 (Legge Finanziaria Regionale 2012).

(Approvata dal Consiglio regionale con verbale n. 33/3 del 26 maggio 2015, pubblicata nel BURA 9 giugno 2015, n. 51 Speciale ed entrata in vigore il 10 giugno 2015)

 

Testo vigente
(in vigore dal 10/06/2015)

 
   

 
Art. 2
(Modifiche all'art. 26 della L.R. 44/1999)

1. All'art. 26 della L.R. 44/1999, dopo il comma 4-bis sono aggiunti, in fine, i seguenti:
"4-ter. Il livello remunerativo massimo omnicomprensivo annuo degli emolumenti o retribuzioni a qualunque titolo percepiti dai dirigenti e direttori delle ATER abruzzesi, non puo' superare il trattamento economico annuale complessivo massimo spettante rispettivamente ai dirigenti e direttori della Regione Abruzzo.
4-quater. Qualora superiore, la retribuzione si riduce al predetto limite. L'importo trattenuto non concorre a formare ne' l'imponibile fiscale ne' l'imponibile previdenziale ed e' acquisito dalle Aziende per il miglioramento dei saldi di bilancio fino a concorrenza e fino a che permane un dichiarato ed accertato stato di squilibrio economico e finanziario, ovvero per il finanziamento dei programmi di manutenzione degli alloggi assegnati per finalita' sociali in caso di raggiunto o esistente equilibrio economico e finanziario.".