Intera legge

L.R. 28 maggio 2015, n. 11

Integrazione alla L.R. 21 luglio 1999, n. 44 (Norme per il riordino degli Enti di edilizia residenziale pubblica) e modifiche alle LL.RR. 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione), 21 maggio 2015, n. 10 (Norme per l'alienazione e la valorizzazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica) e 10 gennaio 2012, n. 1 (Legge Finanziaria Regionale 2012).

(Approvata dal Consiglio regionale con verbale n. 33/3 del 26 maggio 2015, pubblicata nel BURA 9 giugno 2015, n. 51 Speciale ed entrata in vigore il 10 giugno 2015)

 

Testo vigente
(in vigore dal 10/06/2015)

 
   

 
Art. 3
(Modifiche alla L.R. 96/1996 ed alla L.R. 10/2015)

1. Dopo il comma 1 dell'art. 36 della L.R. 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione) e' inserito il seguente:
"1-bis. Nei confronti di coloro che alla data del 15 maggio 2015 occupino senza titolo un alloggio di edilizia residenziale pubblica e' consentita l'assegnazione dell'alloggio medesimo, nel rispetto di quanto previsto dall'art. 13 comma 3.".

2. La lettera a) del comma 4 dell'art. 36 della L.R. 96/1996 e' sostituita dalla seguente:
"a) al protrarsi dell'occupazione dello stesso nucleo familiare, per almeno un mese anteriore alla data del 15 maggio 2015;".

3. Sono abrogati i commi 2 e 3 dell'art. 9 della L.R. 21 maggio 2015, n. 10 recante "Norme per l'alienazione e la valorizzazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica".