Intera legge

L.R. 20 ottobre 2015, n. 32

Disposizioni per il riordino delle funzioni amministrative delle Province in attuazione della Legge 56/2014.

(Approvata dal Consiglio regionale con verbale n. 44/1 del 13 ottobre 2015, pubblicata nel BURA 28 ottobre 2015, n. 40, ripubblicata, con avviso di errata corrige, nel BURA 28 ottobre 2015, n. 113 Speciale ed entrata in vigore il 29 ottobre 2015)

 

Testo vigente
(in vigore dal 09/09/2017)

 
   

 
Art. 3
(Funzioni oggetto di trasferimento alla Regione)

1. Sono oggetto di trasferimento alla Regione le seguenti funzioni amministrative attribuite, conferite o comunque esercitate dalle Province prima dell'entrata in vigore della presente legge, secondo le norme richiamate di seguito e nell'allegato A:

a) le funzioni in materia di valorizzazione dei beni culturali e in materia di Biblioteche di Enti Locali e di interesse locale;

b) le funzioni in materia di espropriazione per pubblica utilita' con esclusione delle funzioni in materia di espropriazione collegate all'esercizio delle funzioni fondamentali delle Province individuate dalla legge 56/2014;

c) le funzioni in materia di agricoltura e forestazione;

d) le funzioni in materia di risorse idriche e di difesa del suolo, di cui all'articolo 7 della legge regionale 12 agosto 1998, n. 72 (Organizzazione dell'esercizio delle funzioni amministrative a livello locale) e s.m.i., fatta eccezione per i compiti e le funzioni conferiti ai Comuni ai sensi del successivo articolo 4, comma 1, lett. e);

e) le funzioni di vigilanza sull'attivita' urbanistico-edilizia fatte salve le competenze spettanti ai Comuni ai sensi dell'articolo 35 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia);

f) le funzioni in materia di formazione e orientamento professionale;

g) le funzioni in materia di industria, artigianato e commercio;

h) le funzioni in materia di caccia e pesca nelle acque interne;

i) le funzioni in materia di ristoro dei danni provocati alle produzioni agricole ed alla zootecnia dalla fauna selvatica;

l) le funzioni in materia di protezione della flora e della fauna;

m) le funzioni in materia di servizi sociali fatta eccezione per i compiti e le funzioni trasferiti ai comuni ai sensi dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b);

n) le funzioni in materia di emigrazione;

o) le funzioni in materia di edilizia residenziale pubblica;

p) le funzioni in materia di energia, fatta eccezione per le funzioni esercitate dalle Province ai sensi dell'articolo 4-bis;

q) le funzioni in materia di attivita' estrattive;

r) le funzioni in materia di protezione civile;

s) le funzioni in materia di tutela ambientale, sulla base delle competenze assegnate alla Regione dalla vigente normativa statale di settore; in particolare ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera b) del decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 2013, n. 59 (Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientalegravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35), la Regione e' l'autorita' competente ai fini del rilascio, rinnovo e aggiornamento dell'autorizzazione unica ambientale;

t) le funzioni in materia di turismo fatta eccezione per i compiti e le funzioni trasferiti ai Comuni ai sensi dell'articolo 4, comma 1, lettera c).

2. A seguito del trasferimento delle funzioni di cui ai comma 1, sono attribuite alla Regione le connesse funzioni di autorita' competente all'applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla legislazione regionale e l'introito dei relativi proventi.

_________________

Note all'art. 3:

     La lett. p) del comma 1 e' stata cosi' sostituita dall'art. 1, comma 1, L.R. 30 agosto 2017, n. 50 (vedi, anche, la disposizione transitoria contenuta nell'art. art. 4 della medesima legge).Vedi il testo originale.

     Per l'interpretazione autentica della disposizione di cui alla lettera e) del comma 1, vedi l'art. 7, comma 1, L.R. 12 gennaio 2018, n. 4.

_____________________________________