Intera legge

Decreto 12 novembre 2015, n. 7/Reg

"Regolamento stralcio della disciplina per il personale addetto alla custodia del bestiame al pascolo". L.R. 4 gennaio 2014, n. 3 - artt. 5 e 42, comma 9.

(Approvato, ai sensi dell'art. 38 dello Statuto e dell'art. 76 del Regolamento interno per i lavori del Consiglio regionale, dalla III Commissione consiliare permanente (Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive) con delibera n. 3 del 28 ottobre 2015, pubblicato nel BURA 27 novembre 2015, n. 130 Speciale ed entrato in vigore il 28 novembre 2015)

 

Testo vigente
(in vigore dal 28/11/2015)

 
   

 
Indice

Premessa  - 

Art. 1 - 

Art. 2 - 

Art. 3 - 

 

__________________
 

Premessa 

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Visto l'art. 121 della Costituzione come modificato dalla Legge Costituzionale 22 novembre 1999, n. 1;

Visti gli articoli 39 e 44 del vigente Statuto regionale;

Visto il verbale n. 3 del 28.10.2015 del Consiglio regionale - III Commissione consiliare permanente, in sede deliberante

EMANA

il seguente regolamento:

Art. 1

1. La custodia del bestiame è affidata a conduttori idonei di età non inferiore a 16 anni.

2. Ad ogni custode non possono essere affidati più di 40 capi di bestiame grosso per bovini ed equini adulti.

3. Il numero di capi è elevato a 500 in caso di ovini, mentre è ridotto a 150 capi caprini.

4. Ai fini dell'applicazione delle presenti disposizioni, il numero di capi è modificato in funzione della seguente tabella:

 

N. ord.

Categoria

Bovini, equini, ovini e caprini

Capi di bestiame

n.

1

Vacche (oltre 3 anni), tori ed equini adulti

40

2

Manze (2-3 anni)

45

3

Torelli

50

4

Manzette (1-2 anni) e puledri

60

5

Vitelli e vitelle

90

6

Pecore e montoni

500

7

Capre e becchi

150

 

5. In caso di appartenenza del bestiame a più specie o categorie tra quelle riportate nella precedente tabella, il numero di capi massimo è calcolato in termini ponderali.

Art. 2

1. Sino all'approvazione del Regolamento di cui all'art. 5 della legge regionale 4 gennaio 2014, n. 3 "Legge organica in materia di tutela e valorizzazione delle foreste, dei pascoli e del patrimonio arboreo della Regione Abruzzo" restano in vigore le altre norme contenute nelle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale vigenti per le province della Regione Abruzzo.

Art. 3

1. Il presente Regolamento entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo in versione telematica.